Scegliamo giovani che rifiutano la guerra per diventare leader di domani

Missione e storia

MISSION e STORIA

 

 

La nostra mission è promuovere la risoluzione del conflitto attraverso l’esperienza di giovani che scoprono la persona nel proprio nemico

 

Giovani provenienti da diverse culture e da Paesi generalmente identificati dalla Storia come nemici arrivano nel borgo medievale di Rondine, in Toscana, per studiare e vivere insieme. Con la speranza di diventare leader pacifici di domani.

La realtà da cui ognuno di loro proviene ha generato sospetto, diffidenza, rancore, odio e vendetta. Quando arrivano a Rondine, questi ragazzi si lasciano alle spalle convinzioni alimentate per anni dalla propaganda, si guardano negli occhi, studiano insieme e iniziano a cambiare. Cambiano le loro relazioni, cambia la coscienza del loro ruolo oggi e di come potrebbe evolversi domani.

Dopo il periodo trascorso a Rondine tornano nei propri Paesi d’origine, portandosi dietro una nuova visione del mondo e il desiderio di cambiarlo.

Lo Studentato Internazionale

La ricetta di Rondine per diffondere la pace mescola corsi di studio universitari a un’esperienza internazionale di convivenza e dialogo. La loro vita è scandita dalle esigenze dei percorsi accademici e della convivenza quotidiana. Scelgono il proprio corso di studi, assistiti dello staff di Rondine, ma seguono allo stesso tempo un percorso formativo interno, basato sui principi del dialogo e della convivenza tra diverse culture. Quando rientrano a casa, questi ragazzi hanno acquisito consapevolezza e strumenti per provare a cambiare direzione al destino del proprio Paese.

L’interculturalità

L’esperienza internazionale di convivenza è un laboratorio permanente dove si studia la cultura del dialogo Rondine accoglie studenti di diverse culture e confessioni religiose, provenienti da aree in conflitto (Medio Oriente, Federazione Russa, Caucaso del sud, Balcani, Africa e Subcontinente indiano). Qui il dialogo diventa pace.

Affrontare il conflitto per risolverlo

Il cuore del progetto risiede nell’esperienza che i giovani possono acquisire dalla convivenza nello Studentato. Nonostante provengano da aree in conflitto, condividono gli obiettivi e lo spirito proposti dall’Associazione, così come la voglia di conoscersi, tenendo anche conto delle differenze che potrebbero emergere nella vita di tutti i giorni. Attraverso un’esperienza di convivenza stretta e di lungo periodo, gli studenti dimostrano come possano, quotidianamente, superare le conseguenze negative dell’odio e del conflitto ed affrontare un percorso di avvicinamento al dialogo, al confronto e alla riconciliazione delle loro rispettive culture d’origine e fedi religiose.

Le Rondini d'Oro: i leader del futuro

Quando gli studenti di Rondine ricevono la Rondine d'Oro, raggiungono un traguardo che segna l'inizio di un nuovo percorso Al termine del loro percorso a Rondine, gli studenti ricevono la “Rondined'Oro”, una gratificazione e una responsabilità. La loro formazione di altolivello servirà, una volta tornati nei loro Paesi d'origine, a innescare azioniconcrete per favorire la pace e il dialogo.

 

La Storia

1977: l'allora vescovo di Arezzo, monsignor Telesforo Cioli, affida a delle giovani famiglie l'uso della chiesa e di alcune strutture a essa adiacenti del paese di Rondine (Arezzo, Toscana), ormai da alcuni anni in stato di abbandono. Nasce la Comunità di Rondine che s’impegna ad iniziare la ricostruzione del piccolo borgo. Negli anni successivi, al nucleo fondatore si uniscono i giovani di altre due Comunità da essi animate: la Comunità del Sacro Cuore nel 1979 e la Comunità Giovanile di Saione nel 1984. Rondine diviene luogo di formazione, specialmente per giovani e famiglie e luogo di accoglienza e servizio a famiglie in difficoltà.

1986: a Rondine si realizza il primo esperimento cittadino di comunità di obiettori di coscienza. La Caritas italiana vi realizzerà poco dopo il primo esperimento nazionale di comunità di ragazze che scelgono il servizio civile femminile volontario.

1988: la Comunità del Sacro Cuore, sulle tracce dell’ispirazione di Giorgio La Pira, realizza un viaggio in Unione Sovietica, coinvolgendo le altre due Comunità di Rondine e di Saione, portando per mezzo di un musical sulla vita di Francesco d’Assisi un messaggio di dialogo e di pace. Da quel viaggio nascono importanti relazioni di amicizia.

1990: nasce l’Associazione Rondine. Negli anni successivi continuano a svilupparsi solidi rapporti con la neonata Federazione Russa e l’Associazione si prodiga in attività di solidarietà e di scambio culturale.

1995: scoppia la prima guerra in Cecenia. Gli amici russi sollecitano l’Associazione ad adoperarsi per una prima tregua. Si svolgono febbrili trattative segrete che porteranno a una prima tregua di 72 ore, non conclusa. L’Associazione è accreditata come “amica” del popolo russo e del popolo ceceno. Il Generale Dudayev promette solennemente che, a guerra terminata, una piazza centrale di Grozny sarà dedicata a San Francesco, in ricordo dell’opera degli amici italiani.

1997: l’Associazione decide di accogliere cinque studenti provenienti dalla Cecenia e dalla Russia e dà vita allo Studentato Internazionale di Rondine. L’Associazione trasforma il nome in Rondine Cittadella della Pace. Il borgo, ancora non adatto a un’accoglienza permanente, comincia ad essere ristrutturato. La prima sede dello Studentato Internazionale è in un appartamento della città di Arezzo.

1998: primo viaggio dell’Associazione in Georgia (Caucaso del Sud). A seguito di questa esperienza, sempre sul filo dell’amicizia, l’orizzonte internazionale si amplia a nuovi territori teatro di conflitti, da cui giungeranno altri studenti: Abcasia (regione autoproclamatasi indipendente dalla Georgia che però non la riconosce come tale), Inguscezia (Federazione Russa), Bosnia-Erzegovina, Serbia, Romania, Israele, Palestina, Ossezia (Federazione Russa), Sierra Leone, Macedonia, Libano…

2003: nella Sala del Consiglio Comunale di Arezzo, alla presenza del sindaco e delle massime autorità, vengono conferite le prime due Rondine d’Oro a un giovane russo e un giovane ceceno, attestato di avvenuto completamento del ciclo di studi presso lo Studentato Internazionale di Rondine.

Maggio 2006: l’Associazione, su richiesta del Progetto Culturale per l’Italia della Conferenza Episcopale Italiana, organizza Le Piazze di Maggio, un programma internazionale di eventi sul tema della cittadinanza, quinto appuntamento preparatorio al Convegno Nazionale di Verona.

Giugno 2007: grazie all’esperienza pluriennale dello Studentato maschile e del successo de Le Piazze di Maggio, l’Associazione dà vita al progetto dello Studentato Femminile.

Settembre 2007: viene ufficialmente inaugurata la Sezione Femminile dello Studentato Internazionale con una serie di appuntamenti al femminile, in particolar modo attraverso una tavola rotonda che ha visto la partecipazione dell'onorevole Rosy Bindi, di Elisa Mussaeva (Associazione Memorial), Nelida Ancora (politica impegnata nel mondo della cooperazione), Giovanna Ceccatella Gurrieri (professoressa dell'Università di Firenze).

Aprile 2008: nasce l'Associazione Imprenditori per la Pace.

 

Settembre 2008: Rondine incontra Papa Benedetto XVI per annunciargli il progetto di una Conferenza internazionale dei popoli del Caucaso, nato nell'ambito dello Studentato Internazionale dopo il conflitto dell'agosto 2008 tra Georgia e Ossezia del Sud con il conseguente intervento della Russia.  

Ottobre 2008: Arun Gandhi, nipote del Mahatma Gandhi, ricorda gli insegnamenti del nonno nel Teatrotenda di Rondine nell'ambito dell'appuntamento “Testimoni di pace”.

Maggio 2009: Al termine della Conferenza internazionale dei popoli del Caucaso viene approvato all'unanimità il Documento in 14 punti per la pace nel Caucaso da oltre 150 persone appartenenti a una dozzina di popoli caucasici riunite a La Verna (Arezzo). Nei mesi successivi il Documento è consegnato a leader politici, diplomatici e capi religiosi internazionali, tra cui Papa Benedetto XVI.

Maggio 2009: seconda edizione de “Le Piazze di Maggio” dal titolo “Irrompere nel futuro”.

Settembre 2009 – aprile 2010: si svolge UNI4, laboratorio universitario per la pace da 4 continenti. Partecipano 12 Università straniere di tutto il mondo insieme ad alcune italiane. 

Maggio 2010: terza edizione de “Le Piazze di Maggio” dal titolo “Viedipace”.

Luglio 2010: viaggio di amicizia in Caucaso del Sud e Turchia compiuto da una delegazione di Rondine. Alle numerose autorità politiche, religiose, del mondo accademico, della cooperazione e della società civile incontrate sul cammino viene consegnato il Documento in 14 punti (nella foto, l’incontro all’Università Statale di Baku). 

Ottobre 2010: visita nella Cittadella di Joshua DuBois, responsabile dell'ufficio per le relazioni inter-religiose della Casa Bianca e consigliere del presidente Barack Obama.

Ottobre 2010: la scienziata indiana Vandana Shiva e lo studioso norvegese Johan Galtung tengono una conferenza nel Teatrotenda di Rondine nell'ambito dell'appuntamento “Testimoni di pace”.

Maggio 2011: Testimonianza di Liliana Segre, testimone dell'Olocausto, nel Centro affari e convegni di Arezzo.

Maggio 2011: quarta edizione de “Le Piazze di Maggio” dal titolo “Il mondo dei mondi”.

Ottobre 2011: inizia la progettazione di “Sponda Sud”, con la conferenza “Dal Caucaso al Mediterraneo” che si tiene domenica 16 ottobre nella Sala dei Grandi della Provincia di Arezzo. L’intervento principale è del Vicario Apostolico di Alessandria d’Egitto Monsignor Adel Zaki, ospite d’eccezione alla conferenza realizzata da Rondine.

Marco 2012: Inizia il primo appuntamento "Capire i conflitti – praticare la pace", che si svolge dal 27 al 30 Marzo in Trentino. Un progetto didattico rivolto ai giovani delle scuole medie, realizzato grazie alla collaborazione la Provincia Autonoma di Trento

Aprile 2012: Le Iene, il popolare programma televisivo di Italia1, s’interessano all’attività di Rondine e incaricano uno dei loro giornalisti più prestigiosi, Enrico Lucci, di produrre un servizio televisivo che andrà in onda mercoledì 11 aprile (nella foto Enrico Lucci circondato dagli studenti).

Maggio 2012: Le Piazze di Maggio, nella loro edizione 2012, si spostano a Prato, in una due giorni dal titolo “Dissonanze in Accordo”. Questa sarà l’occasione per la prima dell’omonimo grande spettacolo prodotto da Rondine, dove gli studenti testimoniano la loro storia e la loro esperienza, rappresentando, alternati da musica e visual art, i propri incontri, conflitti e riappacificazioni col nemico. Lo stesso spettacolo “Dissonanze in Accordo”, sarà rappresentato anche a Montecarlo e ad Alghero.

Maggio 2012: Rondine incontra il presidente del Consiglio Mario Monti che è ospite ad Arezzo domenica 13 maggio. Il premier incontra lo Studentato Internazionale ed è presente alla cerimonia di consegna della Rondine d'Oro alla studentessa sierraleonese Veronica. Lo stesso giorno, Prima di quest’incontro, lo Studentato ha il privilegio di incontrare nell’Arcivescovado di Arezzo, Papa Benedetto XVI. 

Giugno 2012: Sabri Ateyeh, primo ambasciatore dell'Autorità Nazionale Palestinese in Italia, il 18 giugno visita la Cittadella della Pace.

Luglio 2012: Il 5 e 6 luglio inizia il Simposio internazionale "Un mare tra due sponde, un ponte tra due mondi", a cui prenderanno parte esponenti di primo piano delle istituzioni e della società civile europea e araba: saranno presenti infatti Andrea Riccardi, Ministro per la Cooperazione internazionale e l'integrazione, il Cardinale Jean-Louis Pierre Tauran, Presidente del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso, gli ambasciatori di Tunisia ed Egitto in Italia ed esponenti delle principali Università italiane.

Luglio 2012: Il Presidente dell'Associazione Rondine, Franco Vaccari viene ricevuto il 9 luglio, presso la Farnesina dal Ministro degli Esteri Giulio Terzi. L'incontro ha consentito di approfondire la portata dell'azione di Rondine.

Settembre 2012: Il presidente Vaccari interviene all'Incontro mondiale per la Pace "Living together is the future: religioni e culture in dialogo” a Sarajevo, dal 9 all' 11 settembre. L'incontro, organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio insieme alla Comunità Islamica in Bosnia e Erzegovina, alla Chiesa Serba Ortodossa, all’Arcidiocesi di Vrhbosna-Sarajevo e alla Comunità Ebraica in Bosnia e Erzegovina, ha visto la partecipazione, fra gli altri, del Presidente Mario Monti e del Presidente del Consiglio Europeo Herman Van Rompuy.

Settembre 2012: Il 21 settembre, al Porto di Alghero, va in scena la seconda dello spettacolo “Dissonanze in Accordo”, all’interno del la manifestazione "ImpPorto la pace" organizzato in collaborazione con il Comune di Alghero.

Ottobre 2012: Il gruppo dei partecipanti del progetto "Una nuova classe dirigente per la Sponda Sud del Mediterraneo" viene ricevuto il 28 settembre dall'Ambasciatore della Tunisia, Naceur Mestiri, presso la sua residenza di Roma, per ricevere aggiornamenti sul programma di formazione del progetto “Sponda Sud”.

 

Ottobre 2012: Il 26 ottobre, in occasione della XII edizione della Settimana della Cultura e Lingua italiana nel Mondo, Rondine viene invitata a Montecarlo, per una giornata di iniziative di presentazione dell’Associazione nel Principato di Monaco. Sarà la terza rappresentazione dello spettacolo “Dissonanze in Accordo” (nella foto Noa durante lo spettacolo “Dissonanze in Accordo”).

Marzo 2013: La Cittadella della Pace viene scelta dalla celebre emittente dei vescovi, TV2000 diretta da Dino Boffo, come  luogo simbolo per il racconto quotidiano dell’evento del secolo: l’elezione del nuovo Pontefice dopo le dimissioni di Benedetto XVI.

Aprile 2013: Il presidente della Cittadella della Pace e alcuni studenti sono tra gli speakers dell’evento italiano dell’organizzazione internazionale guidata da Chris Anderson, TED (ideas worth spreading – idee degene di essere diffuse) che si tiene a Roma il 19 aprile.

Maggio 2013: Il 16 e il 17 maggio, in Calabria, vanno di scena le “Piazze di Maggio” del 2013. Gli incontri vengono suddivisi fra Cosenza e Reggio Calabria.

Giugno 2013: Il 20 giugno a Roma, presso la Camera dei Deputati, si svolge il Rapporto Annuo di Rondine, alla presenza e con gli interventi dell’Onorevole Mario Monti, il vice Ministro degli Esteri Lapo Pistelli e l’onorevole Marina Sereni, vicepresidente della Camera dei Deputati.

Giugno 2013: Il 27 giugno, sempre a Roma, presso la Basilica di Massenzio ai Fori Imperiali, il Festival Internazionale delle Letterature di Roma organizza una serata dal titolo “A Tavola con il Nemico”, una serata dedicata all’esperienza di Rondine. Come ospiti, a parte gli studenti, anche lo scrittore Andrea Bajani, il più volte candidato al Nobel Ko Un e dell’intellettuale Marek Halter.

Settembre 2013: Il Ministro della Pubblica Amministrazione e della Semplificazione, Onorevole Gianpiero D’Alia, visita Rondine il 13 settembre, a seguito della firma del Protocollo d’Intesa fra l’Associazione e il Ministero stesso, avvenuta l’agosto precedente.

 

Settembre 2013: Il 28 e il 30 settembre, in Sardegna va in scena il Forum Internazionale “Due sponde, un futuro: la Sardegna al centro di nuove opportunità di sviluppo nel Mediterraneo”, con i ragazzi del progetto di formazione “Sponda Sud” (nella foto, un momento del forum internazionale del 2012).

خرید vpn خرید کریو خرید کریو دانلود فیلم خارجی دانلود فیلم خرید vpn دانلود فیلم خرید vpn خرید vpn خرید کریو