Scegliamo giovani che rifiutano la guerra per diventare leader di domani

I nostri progetti

Il Progetto “Ventidipacesucaucaso” nasce all’interno di una lunga e consolidata storia di rapporti tra Rondine e il Caucaso. Sin dagli inizi lo Studentato Internazionale ha ospitato giovani caucasici, avendo così modo di intessere una proficua rete di relazioni con i Paesi di questa area.

Nell’agosto 2008 la guerra esplosa nel Caucaso, in cui furono coinvolte Georgia e Federazione Russa, suscitò l'immediata reazione da parte degli studenti dello Studentato Internazionale, caucasici e non. Ne nacque “Il Caucaso è qui”, una giornata nel piccolo borgo toscano per illustrare a tutti gli intervenuti la bellezza di usi, costumi e tradizioni dei popoli caucasici.

Intenzionati a realizzare qualcosa di concreto e duraturo, gli studenti, insieme ad alcuni esperti, contribuirono a redigere la bozza del “Documento in 14 punti per la pace nel Caucaso”, contenente 14 fattive proposte in campi sociale, economico, accademico e culturale.

Nel maggio 2009 Rondine organizzò a La Verna la prima “Conferenza internazionale dei popoli del Caucaso”, alla quale presero parte oltre 150 persone appartenenti a popoli caucasici e provenienti da varie parti del mondo. Il Documento fu rivisto, elaborato e approvato all'unanimità, per poi essere presentato ufficialmente a vari capi di Stato e di governo, leader religiosi ed esponenti della società civile.

Uno dei momenti più significativi del progetto è stato il Viaggio di amicizia in Caucaso del Sud e Turchia (15 luglio-1 agosto 2010): una vasta delegazione di Rondine è stata in Azerbaijan, Georgia, Armenia, Turchia e nella Repubblica di Abcasia, autoproclamatasi indipendente dalla Georgia ma non riconosciuta come tale da Tbilisi. Gli inviati della Cittadella hanno attraversato 4 frontiere, visitato 10 università e decine di organizzazioni internazionali, incontrato 12 esponenti istituzionali e 5 autorità religiose. A tutti è stato consegnato il Documento in 14 punti.

Per la natura e le finalità del progetto, Ventidipacesucaucaso si è rivolto fin dalle prime fasi alle istituzioni europee. Il Documento è stato presentato a Bruxelles e nel febbraio 2011 un gruppo di parlamentari europei sono stati invitati a Rondine. Lo scopo è far approvare  da parte del Parlamento Europeo un risoluzione fondata sul Documento in 14 punti.

Le relazioni allacciate attraverso il Viaggio di amicizia in Caucaso del Sud e Turchia hanno dato molti frutti e contribuito alla nascita di molti progetti: tra questi il campus internazionale “Building Bridges” che si è tenuto a Rondine dal 18 al 31 luglio 2011 ed ha coinvolto 20 giovani abcasi, venti georgiani, 10 italiani provenienti da università e organizzazioni e 20 studenti dello Studentato Internazionale. Si è trattato di una delle rare opportunità in cui giovani provenienti dalle due sponde del fiume Enguri hanno potuto incontrarsi dopo il conflitto dell’agosto 2008.

La realizzazione dell’iniziativa, attuata nell'ambito del COBERM (Confidence Building Early Response Mechanism), fondo finanziato dall'Unione Europea e gestito dall’ UNDP (United Nations Development Programme, Programma di sviluppo delle Nazioni Unite) è avvenuta in uno spirito di reale condivisione all'insegna della diffusione di una cultura di pace. 

خرید vpn خرید کریو خرید کریو دانلود فیلم خارجی دانلود فیلم خرید vpn دانلود فیلم خرید vpn خرید vpn خرید کریو