Scuola di diplomazia popolare

AREA: Formazione
DAL: 
2016
ETÀ: 
18 – 70 anni

Vai al sito dedicato

La Scuola di diplomazia popolare di Rondine è l’ideale prosecuzione dell’esperienza dello Studentato Internazionale – World House, nella cornice della Cittadella della Pace: intende formare persone capaci di intervenire in situazioni di conflitto a rischio di degenerazione, riportando dialogo e apertura attraverso la promozione dal basso di progetti simbolici, ma efficaci.

Principale declinazione della Scuola di diplomazia popolare è il Master Executive in Global Governance, Intercultural Relations and Peace Process Management, promosso da Rondine e dall’Università di Siena (Dipartimento di Scienze Sociali, Politiche e Cognitive).

L’obiettivo è la formazione di una classe internazionale di professionisti esperti sulle tematiche relative agli effetti della globalizzazione e alle condizioni variabili delle relazioni internazionali: mobilità, diritti umani, conflitti transnazionali e transculturali, nuovi strumenti diplomatici e professionali di peacemaking.

In un panorama internazionale in cui la diplomazia tradizionale perde di efficacia, l’emergere di una cosiddetta diplomazia dei cittadini rappresenta una significativa via alternativa, che vede agire a livello non governativo gruppi di persone che si pongono come interlocutori efficaci per diminuire le tensioni fra le parti in conflitto e migliorare la capacità di comunicazione e comprensione.

Rondine è un luogo davvero unico: per noi e per i nostri studenti può essere una palestra, un laboratorio dove studiare e sperimentare cosa c’è di nuovo a partire dalle relazioni tra i giovani.

Formazione e ricerca sono alla base della nostra mission, con grande attenzione all’internazionalizzazione. Rondine è un luogo che coniuga tutti questi elementi.

Francesco Frati
Rettore Università degli Studi di Siena

RONDINE

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata. Proseguendo con l'utilizzo del sito accetti l'uso dei cookie.