Master in “Conflict Management and Humanitarian Action” (CHMA) del Dipartimento di Scienze Sociali, Politiche e Cognitive dell’Università di Siena in collaborazione con Rondine Cittadella della Pace.

All’interno del programma, Rondine organizza il modulo Conflict resolution: the Rondine method

Il modulo esplora l’approccio relazionale alla trasformazione creativa dei conflitti come metodo innovativo nel campo degli studi sulla pace e della risoluzione dei conflitti. Il metodo (denominato Metodo Rondine) nasce dall’esperienza ventennale dell’Associazione Rondine – Rondine Cittadella della Pace, che ospita ogni anno giovani “nemici” provenienti da paesi in conflitto e/o post conflitto.

Il modulo è articolato per consentire di comprendere gli approcci teorici e metodologici e gli strumenti necessari per saper generare “habitat relazionali”.

L’obiettivo è la decostruzione dell’immagine del nemico a qualsiasi livello, la capacità di affrontare il conflitto e di diventare parte attiva di processi di impatto civile e sociale.

L’8 aprile tutti gli studenti iscritti al Master hanno potuto concludere il modulo alla Cittadella della Pace toccando con mano la realtà e l’esperienza da cui il MR nasce, attraverso anche un workshop sulla leadership.

Al Master partecipano anche 3 studenti junior della World House di Rondine.