Mediterraneo Frontiera di Pace, Educazione e Riconciliazione

Area: Formazione

Anno: 2020

Scopri tutti i progetti

OPERA SEGNO su iniziativa della Conferenza Episcopale Italiana

Quello dei vescovi del Mediterraneo a Bari è stato un vero “sinodo” su questo mare di frontiera. Dopo l’incontro, la Conferenza Episcopale Italiana, attraverso la Caritas, ha voluto lanciare “un’Opera Segno”: 11 giovani provenienti da paesi diversi del Mediterraneo, caratterizzati da tensioni o situazioni di conflitto, accederanno ad un percorso di alta formazione.

Il progetto di studio terminerà prevede tre moduli principali:

  • ideazione un progetto di carattere sociale, culturale e di ricerca;
  • studio dei fondamenti del Metodo Rondine per “saper vivere nel conflitto”;
  • rafforzamento delle capacità di leadership e strategia.

Ultimato il percorso, gli studenti rientreranno nei Paesi di origine con competenze adeguate per gestire i cambiamenti socio-culturali in atto, avviare interventi di cooperazione e progettare iniziative di peacebuilding e impresa sociale: realizzare concretamente i loro progetti.

Durante il progetto, l’équipe del Centro di Ateneo Studi e Ricerche sulla Famiglia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, in collaborazione con Rondine già da anni, lavorerà a questionari, interviste e focus group. Queste attività di osservazione consentiranno di monitorare nel tempo i cambiamenti relativi alle relazioni dei partecipanti, permettendo di indirizzare o cambiare in itinere il progetto, in base ai risultati. Per ogni fase saranno effettuate rilevazioni analitiche e puntuali e i risultati della ricerca saranno infine divulgati e pubblicati.

 

Nonostante il difficile anno passato siamo molto felici di essere riusciti a venire in Italia per lavorare sui nostri progetti e per dimostrare che è possibile convivere e dialogare. I progetti che realizzeremo nei nostri paesi al rientro hanno come obiettivo il dialogo, la riconciliazione e la pace, e continueremo a sviluppare la rete, che qui stiamo costruendo, di giovani che vogliono promuovere la coesione sociale nel Mediterraneo

Amina, Bosniaca

Nathalie

Nathalie

23 years old

Mediorientale

Gestione dei conflitti e Azione Umanitaria

Trasformazione del conflitto

Roa

Roa

22 years old

Mediorientale

Affari Internazionali e Diplomazia; Master Gestione dei conflitti e Azione Umanitaria

Trasformazione del conflitto

Daisy

Daisy

23 years old

Mediorientale

Giurisprudenza; Master Gestione dei conflitti e Azione Umanitaria

Progetto di anticorruzione

Rasha

Rasha

26 years old

Mediorientale

Letteratura e lingua inglese; Master Gestione dei conflitti e Azione Umanitaria

Centro giovanile che promuove la costruzione della pace

Nirmeen

Nirmeen

28 years old

Palestinese

Gestione di aziendale e contabilità; Master Gestione dei conflitti e Azione Umanitaria

Formazione tecnologica per i giovani

Amina

Amina

31 years old

Bosniaca

Gestione dei conflitti e Azione Umanitaria

Visite didattiche al Museo dell'Infanzia della Guerra (WMC) a Sarajevo

Nadežda

Nadežda

34 years old

Bosniaca

Gestione dei conflitti e Azione Umanitaria

“Facciamo un passo avanti insieme" - Programma di dialogo e riconciliazione per i giovani

Amira

Amira

27 years old

Algerina

Master in Microbiologia e controllo qualità; Master Gestione dei conflitti e Azione Umanitaria

lavoro sull'integrazione dei bambini e delle persone con disabilità in Algeria

Rawya

Rawya

32 years old

Algerina

Letteratura araba e religioni comparate; Master Gestione dei conflitti e Azione Umanitaria

Aiutare i portatori di handicap

Majdi

Majdi

24 years old

Palestinese

Scienze motorie; Master Gestione dei conflitti e Azione Umanitaria

Educational Sports Academy in Palestina

RONDINE