Mediterraneo Frontiera di Pace, Educazione e Riconciliazione

Area: Formazione

Anno: 2020

Scopri tutti i progetti

OPERA SEGNO su iniziativa della Conferenza Episcopale Italiana

Quello dei vescovi del Mediterraneo a Bari è stato un vero “sinodo” su questo mare di frontiera. Dopo l’incontro, la Conferenza Episcopale Italiana,  ha voluto affidare a Rondine in collaborazione con la Caritas Italiana , un progetto concreto affinché diventasse “un’Opera Segno” delle giornate di Bari.

Il progetto “Mediterraneo Frontiera di Pace, Educazione e Riconciliazione” è un percorso di due anni di formazione e accompagnamento nella progettazione che ha coinvolto 11 giovani provenienti da paesi diversi del Mediterraneo, caratterizzati da tensioni o situazioni di conflitto. L’obiettivo: realizzare progetti e interventi concreti in tutto il Mediterraneo per generare impatto sociale, favorire il dialogo e la riconciliazione e sviluppare reti tra i giovani e le realtà locali  in tutto Mediterraneo  per promuovere coesione sociale.

I giovani si sono formati per un anno in Italia presso Rondine lavorando sulla gestione e trasformazione del conflitto e acquisendo competenze di progettazione, networking e leadership.

Dopo un anno di formazione in Italia i giovani sono tornati nei loro Paesi di origine con competenze adeguate per gestire i cambiamenti socio-culturali in atto,  e hanno dato avvio a  interventi di cooperazione e progettazione per realizzare iniziative di peacebuilding e impresa sociale affiancanti da Rondine dai partner locali.

Durante il progetto, l’équipe del Centro di Ateneo Studi e Ricerche sulla Famiglia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, in collaborazione con Rondine già da anni, ha lavorato a questionari, interviste e focus group. Queste attività di osservazione consentiranno di monitorare nel tempo i cambiamenti relativi alle relazioni dei partecipanti, permettendo di indirizzare o cambiare in itinere il progetto, in base ai risultati. Per ogni fase vengono effettuate rilevazioni analitiche e puntuali e i risultati della ricerca saranno infine divulgati e pubblicati.

 

Nonostante il difficile anno passato siamo molto felici di essere riusciti a venire in Italia per lavorare sui nostri progetti e per dimostrare che è possibile convivere e dialogare. I progetti che realizzeremo nei nostri paesi al rientro hanno come obiettivo il dialogo, la riconciliazione e la pace, e continueremo a sviluppare la rete, che qui stiamo costruendo, di giovani che vogliono promuovere la coesione sociale nel Mediterraneo

Amina, Bosniaca

 

Progetti

Clicca qui per guardare il video ufficiale del progetto

Scopri di più

Mediterraneo Frontiera di Pace, Educazione e Riconciliazione

OPERA SEGNO su iniziativa della Conferenza Episcopale Italiana

Discussione imparziale tra studenti e docenti sulla storia recente della Bosnia Erzegovina, per superare le divisioni indotte del passato.

Scopri di più

Educational visits to the War Childhood Museum

Project by Amina Surkovic

Un progetto per amplificare le conoscenze digitale dei giovani palestinesi per trasformare le idee in progetti concreti.

Scopri di più

Acts 29: THE NEXT GENERATION

Project by Nirmeen Odeh

Il progetto promuove l’importanza del dialogo interreligioso e collaborazione tra le comunità etniche e religiose di Bosnia Erzegovina.

Scopri di più

LETS STEP FORWARD TOGETHER

Project by Nadezda Mojsilovic

La trasformazione della visione dell’avversario in un compagno di squadra tramite l’attività sportiva

Clicca qui

SPORTS FOR EDUCATION

Project by Majdi Abdallah

Nathalie

Nathalie

23 years old

Mediorientale

Gestione dei conflitti e Azione Umanitaria

Trasformazione del conflitto

Roa

Roa

22 years old

Mediorientale

Affari Internazionali e Diplomazia; Master Gestione dei conflitti e Azione Umanitaria

Trasformazione del conflitto

Daisy

Daisy

23 years old

Mediorientale

Giurisprudenza; Master Gestione dei conflitti e Azione Umanitaria

Progetto di anticorruzione

Rasha

Rasha

26 years old

Mediorientale

Letteratura e lingua inglese; Master Gestione dei conflitti e Azione Umanitaria

Centro giovanile che promuove la costruzione della pace

Nirmeen

Nirmeen

28 years old

Palestinese

Gestione di aziendale e contabilità; Master Gestione dei conflitti e Azione Umanitaria

Formazione tecnologica per i giovani

Amina

Amina

31 years old

Bosniaca

Gestione dei conflitti e Azione Umanitaria

Visite didattiche al Museo dell'Infanzia della Guerra (WMC) a Sarajevo

Nadežda

Nadežda

34 years old

Bosniaca

Gestione dei conflitti e Azione Umanitaria

“Facciamo un passo avanti insieme" - Programma di dialogo e riconciliazione per i giovani

Amira

Amira

27 years old

Algerina

Master in Microbiologia e controllo qualità; Master Gestione dei conflitti e Azione Umanitaria

lavoro sull'integrazione dei bambini e delle persone con disabilità in Algeria

Rawya

Rawya

32 years old

Algerina

Letteratura araba e religioni comparate; Master Gestione dei conflitti e Azione Umanitaria

Aiutare i portatori di handicap

Majdi

Majdi

24 years old

Palestinese

Scienze motorie; Master Gestione dei conflitti e Azione Umanitaria

Educational Sports Academy in Palestina

RONDINE