Dopo un anno di pausa dovuto alla pandemia, tornano finalmente nella Cittadella della Pace i ragazzi e le ragazze del Quarto Anno Liceale D’Eccellenza a Rondine per dare corso alla nuova classe 2021-2022 in presenza.

Dopo l’anno appena trascorso, segnato dalla didattica a distanza per tutti gli studenti italiani, oggi il programma del Quarto Anno Liceale d’Eccellenza a Rondine diventa sostanziale per ridare futuro ai giovani e sostenerli nello sviluppo delle proprie risorse interiori: emotive, relazionali, sociali, culturali. Per renderli capaci di progredire nel progetto di vita anche in un quotidiano complesso, accelerato, altamente conflittuale come il nostro, imparando ad abitare i tempi attuali senza subirli.

Ad accogliere i 26 studenti e studentesse che arrivano da tutta Italia nella cerimonia inaugurale, Franco Vaccari, fondatore e presidente dell’Associazione Rondine Cittadella della Pace, Noam Pupko, responsabile del programma Quarto Anno Liceale d’Eccellenza a Rondine, i giovani della World House di Rondine, il dirigente scolastico del liceo Vittoria Colonna, Maurizio Gatteschi, e una rappresentanza della rete scolastica territoriale, oltre a diversi ex-studenti pronti a passare il testimone alla nuova generazione.

“La prima parola di questo nuovo anno scolastico è fiducia, anzi ‘ancora più fiducia’ – sottolinea Franco Vaccari – perché siamo riusciti ad arrivare in questo giorno senza prima avere alcun contatto fisico; è un atto in più di fiducia che ha superato i limiti delle relazioni a distanza e oggi merita la relazione piena, in presenza. La seconda parola è mancanza, tutti veniamo da una storia recente di mancanze. Cosa ci è mancato? A noi la vivacità della vita di Rondine, la mancanza della relazione in un luogo che ha come prima connotazione l’accoglienza, l’ospitalità e quindi la relazione. Mi auguro che questo anno ci faccia diventare cittadini che sentono, percepiscono, altre mancanze, come quella della giustizia e della pace. Sentiamo forte questa inquietudine per la mancanza di giustizia e pace. Pensate a ragazzi e ragazze che non possono avere il giorno di scuola. Una mancanza, dunque, che sia Forza del nostro impegno educativo, civile, morale, spirituale”.

Per il sesto anno Rondine Cittadella della Pace torna ad attivare quest’offerta formativa e di studio riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca come percorso di sperimentazione per l’innovazione didattica, rivolta agli studenti dei Licei Classico, Scientifico e delle Scienze Umane di tutta Italia che hanno scelto di frequentare la classe quarta in una scuola interattiva, all’interno di una realtà internazionale, capace di mettere in comunicazione diversi Paesi e culture, grazie all’interazione con la World House di Rondine, ovvero giovani provenienti da luoghi di conflitto di tutto il mondo che si impegnano quotidianamente per la costruzione della pace.

Qui il Metodo Rondine, oggi riconosciuto dal mondo accademico internazionale, viene applicato al percorso formativo degli adolescenti, che si trovano ad affrontare il più importante conflitto della vita: la ricerca della propria identità.

Gli studenti e studentesse della classe 2021-2022 resteranno a Rondine durante l’anno scolastico intraprendendo un percorso di crescita e consapevolezza di sé per diventare protagonisti non solo della propria vita, ma anche delle comunità nei propri territori, come generatori di cambiamento reale per i loro territori e quindi cittadini attivi del terzo millennio.

 

I PARTNER

La validità dell’esperienza formativa di Rondine è confermata dall’ampio network di partner che nel tempo hanno scelto di sostenere il progetto. Una convergenza unica di soggetti uniti nel sostegno di un progetto con una ricaduta immediata a carattere pratico ed esperienziale.

Fondamentale il supporto di tutta la rete scolastica territoriale. Il Liceo Vittoria Colonna di Arezzo è titolare della sperimentazione presso il Ministero dell’Istruzione e tramite un accordo di rete stipulato tra l’associazione Rondine Cittadella della Pace e le scuole della provincia di Arezzo (Liceo F. Petrarca, Liceo F. Redi, ITIS Galilei, Convitto nazionale Vittorio Emanuele II) permette di garantire i piani ministeriali a tutti gli indirizzi liceali presenti nel “Quarto Anno Liceale d’Eccellenza” a Rondine.

 

Il Quarto Anno Rondine è realizzato grazie al sostegno di Fondazione di Sardegna, Fondazione Cassa Risparmio di Cuneo, Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Fondazione Andrea Biondo, Fondazione per l’Arte e la Cultura Lauro Chiazzese, Fondazione Cassa di Risparmio di Prato, Fondazione Nicolò Galli, Fondazione Friuli, Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo, Fondazione Vincenzo Casillo, 8×1000 Chiesa Cattolica.

 

Tra i partner che collaborano allo sviluppo del percorso formativo, Istituto Jacques Maritain, AIESEC Italia, Nuovo Laboratorio di Psicologia di Arezzo, Fior di Risorse, Scuola di Economia Civile, ABOCA, Goel Gruppo Cooperativo, Fondazione Finanza Etica, Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio, Gruppo ITAS Assicurazioni, Produzioni dal Basso.

 

A garanzia della qualità della didattica, inoltre, la casa editrice Loescher ha messo a disposizione gratuitamente la fornitura dei libri scolastici.

 

Previous Post
Next Post